0 Flares 0 Flares ×

Tutti quanti sappiamo (o dovremmo sapere) che per circolare con un veicolo a motore (dall’automobile al motorino, passando per i camion) su strade aperte al pubblico occorre avere un’assicurazione che ci copra dalla responsabilità civile in caso di sinistro.

È anche vero che, sul nostro territorio nazionale, si stimano circa 4 milioni di veicoli senza assicurazione in circolazione, ma questo è un altro discorso: come è noto, chi circola senza assicurazione rischia moltissimo, non solo nel caso in cui sia pizzicato dalle forze dell’ordine, ma soprattutto in caso di incidente, in cui bisogna rispondere personalmente dei danni cagionati…

Giusto per darvi un’idea, ai sensi del Codice della Strada, la multa per la circolazione senza assicurazione balla dagli 800 € circa a oltre 3000 € e sequestro amministrativo del veicolo.

Ora, se abbiamo un’automobile senza assicurazione che vogliamo trasportare, cosa possiamo fare?
Innanzitutto, la prima soluzione potrebbe essere quella di utilizzare un’assicurazione temporanea, cioè una polizza assicurativa perfettamente identica nella copertura alla “normale” RCA che ci permetta per qualche giorno (in genere il massimo è fissato a cinque giorni) di muoverci tranquillamente con la nostra auto.

Una variante della assicurazione temporanea è l’assicurazione chilometrica, legata appunto al numero di chilometri che si intendono percorrere: macinati i chilometri, non si sarà più coperti dall’assicurazione.

Oppure ci sono altre soluzioni: una è quella di richiedere l’uscita di un carro attrezzi che sposti l’auto da un punto a un altro, oppure di utilizzare un carro appendice che ci permette di trainare il veicolo che, in queste circostanze, non viene considerato in circolazione e, quindi, non è passibile di multa.

Un’ulteriore alternativa per trasportare un’auto senza assicurazione è quella di ricorrere alla targa prova che, per esigenze varie (tecniche, sperimentali, costruttive, ma anche di trasferimenti), permette a determinati soggetti (come le autofficine) di far circolare su strada i veicoli. L’assicurazione verte sulla targa prova e, quindi, non ci sono problemi per chi circola.

Dunque, le soluzioni per trasportare un veicolo senza assicurazione sono davvero tante, l’importante è non cedere alla lusinga della prima, ma più pericolosa alternativa: circolare senza assicurazione, sorretti dal capzioso motto tanto cosa vuoi che succeda…

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Dì la tua opinione!